copertina "Il blu più profondo del cielo"
1551 Voti
Lascia la tua Preferenza
Clicca sul cuore se il libro ti è piaciuto
0 Voti

San Francesco da giovane era una specie di stilista di moda. JoshuaSlocum, il primo navigatore in solitaria intorno al mondo, non sapeva nuotare. Bruce Lee ballava il cha cha cha quasi meglio di come combatteva. Fitzgerald scriveva deliranti ricette di cucina. Hemingway sfondò a testate il portellone di un aereo in fiamme… Quindici icone per quindici racconti. Quindici personaggi raffigurati da Eric Minetto non a tutto tondo, ma attraverso un unico, folgorante dettaglio. La finestra sempre accesa di Flaubert, le scarpe troppo strette di Beckett, l’iscrizione in greco sulla tomba di Jim Morrison: ΚΑΤΑ ΤΟΝ ΔΑΙΜΟΝΑ ΕΑΥΤΟΥ, fedele al proprio destino. E in fondo, sulla lapide di ognuno di questi personaggi potrebbe essere incisa la stessa epigrafe. Ciascuno di essi perseguì il proprio destino fino alla fine e anche oltre. Perché Morrison, Hemingway, Rimbaud e tutti gli altri protagonisti di questo libro continuano a parlarci, riuscendo ancora oggi a illuminare le nostre esistenze. Con il loro esempio, con le loro opere o magari con un unico, e solo in apparenza trascurabile, dettaglio.

Scarica la presentazione del Libro